TELERILEVAMENTO: ATMOSFERA

Con l'obiettivo di caratterizzare le proprietà chimico-fisiche dell'atmosferavengono studiati nuovi metodi di osservazione, realizzati nuovi strumenti, sia attivi che passivi, eseguite misure sul campo, e ottimizzati modelli ed algoritmi per l'estrazione di parametri geofisici dai dati acquisiti.

LIDAR in Antartide. Questa immagine si apre in una nuova finestra e si potra' chiudere con il tasto access-key 'X'
LIDAR installato su nave oceanografica in Antartide.
Strumento REFIR PAD. Questa immagine si apre in una nuova finestra e si potra' chiudere con il tasto access-key 'X'
Strumento REFIR-PAD, interamente realizzato presso IFAC.

In particolare si progettano e costruiscono:

  • spettroradiometri a trasformata di Fourier nel medio e lontano infrarosso, utilizzati in campagne di misura da terra e da piattaforme stratosferiche per misure di composizione e radianza atmosferica;
  • sistemi LIDAR per la caratterizzazione delle nubi e del particolato atmosferico sia in aree metropolitane che in aree remote come Dome-C in Antartide;
  • sistemi per il controllo di assetto di gondole stratosferiche, utilizzate in esperimenti sia di osservazione della Terra che di cosmologia;
  • codici numerici per l'analisi di livello 2 di osservazione dell'atmosfera dallo spazio per la ricostruzione tridimensionale della composizione atmosferica e per il monitoraggio dei gas serra;
  • metodi per lo studio della morfologia della ionosfera e per la determinazione del suo contenuto elettronico totale;

IFAC ha contribuito ad una serie di progetti come MIPAS-ENVISAT, SAFIRE, REFIR di ASI e MARSCHALS, CAMELOT, KLIMA, MIPAS-ENVISAT di ESA. Le ricadute vanno dal monitoraggio della qualità dell'aria allo studio della chimica dell'atmosfera e dei cambiamenti climatici.

Lancio REFIR PAD. Questa immagine si apre in una nuova finestra e si potra' chiudere con il tasto access-key 'X'
Lancio di REFIR-PAD su pallone stratosferico, Teresina, Brasile

Siti correlati: